Genesi Biblica
Genesi Biblica

Bibiografia

Un umile sacerdote

Monsignor Guido Bortoluzzi nasce nel 1907 e muore nel 1991 in provincia di Belluno. Tra il 1968 e il 1974 riceve dal Signore otto rivelazioni sulle origini della Terra e dell’Uomo. La sua totale mancanza di malizia gli permette di assistere ad episodi che avrebbero imbarazzato chiunque ma che, visti attraverso i suoi occhi candidi, appaiono semplicemente realisti senza ombra di morbosità. Questo suo atteggiamento interiore ha permesso al Signore di poter trattare argomenti forti senza reticenze o giri di parole. Come in altre apparizioni, tipo quelle avvenute a La Salette, a Lourdes, a Fatima, il Signore ha scelto come suo testimone un’anima pulita, aperta all’Amore di Dio e senza pregiudizi. Il contrasto fra la semplicità dello ‘strumento’ e la grandezza del messaggio fa pensare che la fonte dei contenuti può essere soltanto Dio.
Il Signore non ha scelto né un teologo, né uno scienziato perché, come dice il Vangelo, non si mette vino nuovo in otri vecchi – ossia in uomini già soddisfatti del loro sapere e inamovibili nelle loro teorie – senza che si perdano entrambi…

Le rivelazioni

“Quando il Signore si degnerà di manifestare ad uno di voi – guardando diritto il chierico Guido – il mistero del peccato originale, ringraziatelo, perché solo per mezzo della conoscenza della vera essenza del peccato originale potranno essere compresi il mistero e l’economia della Redenzione”. ~ Frase tratta da un discorso di monsignor Gaetano Masi, padre spirituale di don Guido quand’era in seminario.
Don Guido Bortoluzzi, nato a Puos d’Alpago, in provincia di Belluno, nel 1907, frequentò dapprima il seminario di Feltre dove c’erano le classi inferiori. Lì vi andò a far visita don Giovanni Calabria (ora santo) che vedendo Guido gli predisse davanti al rettore e a tutta la classe che da anziano avrebbe avuto delle importanti rivelazioni sulla Genesi. Trasferitosi per le classi superiori al seminario di Belluno gli fu predetto dal peruviano servo del Signore padre Matteo Crawley la stessa cosa, anticipando in quell’occasione anche al giovane Albino Luciani (Giovanni Paolo I) che sarebbe arrivato ai più alti gradi della carriera ecclesiastica, ma che sarebbe durato poco. Alla vigilia della sua ordinazione il suo padre spirituale, monsignor Gaetano Masi, gli raccomandò, quando il Signore gli avesse rivelato il mistero del peccato originale, di ringraziarlo a nome di tutti gli uomini perché “solo per mezzo della conoscenza della vera essenza del peccato originale avrebbero potuto essere compresi il mistero e l’economia della Redenzione”. Divenuto sacerdote ricevette la visita in bilocazione di Teresa Neumann che, dopo avergli predetto le stesse cose, gli raccomandò di scrivere tutto ciò che il Signore gli avrebbe rivelato e gli predisse pure che avrebbe avuto molto da soffrire. Don Guido “vide” inoltre, fin nei minimi particolari e con 18 anni di anticipo, il disatsro del Vajont. Avvertì la popolazione e i superiori, ma non fu creduto. Morì nel 1991.
Fonte
“La Genesi Svelata”
9 Maggio 2018

Informazioni sull'autore

Avatar

Admin Staff Amministrativo di Genesi Biblica, autorizzato a rappresentare l'intera Redazione e l'Associazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *